en

Ravenna e la Romagna verso il 2019

Una candidatura scritta a 2000 mani.
Le organizzazioni culturali e artistiche si sono
dedicate con slancio alla candidatura, fornendo con generosità spunti, progetti e idee.
Hanno così contribuito a un Programma che rispecchia le loro preoccupazioni,
ambizioni e creatività. Attraverso la costituzione di Comitati artistico-organizzativi in ciascuna
delle città partecipanti, abbiamo dato vita a una rete sinergica che si è rivelata
un ottimo modello per un processo di progettazione partecipata. L’intenzione è portare
avanti questo processo nel caso in cui la nostra candidatura fosse accolta.

Rimini, Forlì, Cesena, Faenza, Cervia, Russi e l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna
hanno intrapreso un percorso condiviso di progettualità, mai realizzato prima,
che ha messo in campo strumenti innovativi, creato nuove sinergie (le
Prove Tecniche di 2019, primo cartellone unico di eventi romagnoli in sintonia con la
candidatura) e sperimentato eventi di co-progettazione (dalla bellissima esperienza del
Romagna Express nel 2012 – un treno speciale che ha collegato tutte le città romagnole
che sostengono la candidatura con concerti ed eventi – alle iniziative realizzate nel 2014
quali le passeggiate Romagna in Cammino verso il 2019 e What if?, anticipazioni dei
progetti più significativi che ciascuna città ha elaborato per la programmazione del 2019).
Il lavoro di condivisione ha trovato la sua forma di sintesi nel Programma di candidatura,
dove ciascuna città è da una parte capofila di un progetto che coinvolge gli altri territori
e dall’altra contribuisce alla progettazione delle altre città. Il risultato è un mosaico di
declinazioni, interessi e vocazioni di più territori sotto l’egida comune del 2019.

La città di Ravenna

Ravenna è una città capace di sostenere un’identità complessa e la compresenza di più vocazioni che derivano dal suo antico passato: i beni monumentali, il porto canale che entra fino al cuore della città, le campagne intorno, il mare con le spiagge oggi luogo del loisir, le dune sabbiose e le pinete. Tutto questo compone un quadro articolato in cui ogni elemento ha una storia, una funzione e una ragion d’essere nel presente, ma anche una proiezione nel futuro.La presenza dell’acqua ha plasmato Ravenna. L’acqua ha determinato la scelta stessa del sito in cui sorse la città: la confluenza di due fiumi e il loro sbocco in un articolato sistema lagunare che orlava la costa adriatica. L’acqua ha modellato la forma del nucleo storico della città, l’andamento delle strade, disegnando un ordito viario a linee sinuose e parallele conformato sul corso di fiumi e canali. L’acqua, nelle sue diverse e mutevoli manifestazioni, ha determinato e condizionato il destino di Ravenna e dei suoi abitanti, il suo divenire, il suo ruolo e le sue funzioni, la sua peculiare cultura, tanto da caratterizzarne la storia come un perenne confronto. Ravenna, salvata dalle acque, con il susseguirsi delle torri campanarie, dei mausolei e dei chiostri monastici, è una città romana, gota, bizantina, ma anche medioevale, veneziana e infine contemporanea, civile e ospitale, letteraria e musicale.

Ravenna è per tradizione Porta d’Oriente. La presenza dell’antico porto di Classe, il passato di capitale d’Occidente, collegata tuttavia a Bisanzio, hanno fondato nel tempo la sua vocazione ad essere incontro tra popoli e continenti diversi. Il mare, che un tempo la toccava e che si è lentamente allontanato nei secoli, è monito costante al dialogo e all’integrazione. Insomma, la storia e la geografia hanno fatto in modo che Ravenna divenisse uno dei simboli di quella parte dell’Europa aperta all’incontro con le altre culture del Mediterraneo. La stessa presenza a Ravenna di Dante Alighieri, poeta universale e cardine dell’identità culturale europea, ha reso la città depositaria dei valori più profondi che permeano lo spirito dell’Europa. La modernità ha poi radicato a Ravenna solide tradizioni di solidarietà, di civismo, di passione democratica, di forte spinta all’integrazione europea. Non a caso Ravenna è stata in più occasioni insignita del Trofeo Europeo del Civismo per aver fatto registrare la più alta partecipazione al voto nell’elezione del Parlamento Europeo.

Per ulteriori informazioni:

Sito ufficiale – Ufficio Turismo del Comune di Ravenna

Le città della Romagna che accompagnano Ravenna nel suo percorso verso il 2019

Comune di Rimini
Comune di Forlì
Comune di Cesena
Comune di Cervia
Comune di Lugo
Comune di Faenza e Comuni dell’area faentina
Comune di Russi
Unione dei Comuni della Bassa RomagnaProvincia di Ravenna Regione Emilia Romagna