Images can be stronger than words

Un astronauta punta il dito e chiama all’OPEN CALL per Ravenna 2019 ….

Open-Call_medium1

Gianluca Costantini (Ravenna, classe 1971) è un artista camaleontico. Il disegno è la sua passione. Ha un’incredibile attività alle spalle, dagli anni ’90 a oggi, tanto che qualcuno lo conosce a Ravenna, molti in Italia e nel mondo.

Per lui il disegno è un territorio mobile e anfibio; se i confini qualche volta ci sono (nell’arte e nella realtà), li bypassa. Per le edizioni Becco Giallo, dopo Julian Assange, dall’etica hacker a Wikileaks, è da poco uscito A cena con Gramsci, un testo che arriva al fumetto dal teatro grazie alla scrittura di Elettra Stamboulis, per riproporre l’attualità del pensiero di Gramsci; ha di recente esposto a Torino, Padiglione Italia, Biennale di Venezia per i 150 anni della Penisola; con la sua personale Political Comics, al Museo de Humor Grafico “Diogenes Taborda” di Buenos Aires, evento per la Noche de los Museos il 12 novembre scorso, è stato chiamato come uno dei più importanti disegnatori italiani del fumetto di realtà. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Bologna, è suo il corso principale al Biennio Specialistico di Fumetto e Illustrazione.

 

Gianluca, raccontaci come mai la tua matita è arrivata sui manifesti che tappezzano la città per chiamare tutti a proporre idee e progetti per la candidatura di Ravenna a Capitale Europea della Cultura nel 2019…

I miei disegni sono arrivati grazie alla collaborazione con Pagina, l’agenzia grafica che sta curando la comunicazione di questi eventi. L’idea dell’astronauta non è mia ma del Comitato e dello Staff della candidatura 2019. Erano state fatte molte prove, soprattutto fotografiche, alla fine è stata scelta la mia disegnata. Nel caso dell’Open Call è stato deciso di seguire il percorso dell’astronauta, anche perché era piaciuto molto e soprattutto è un’immagine che rimane impressa nella retina di chi guarda.

Per le Cinquetracce hai disegnato un ravennate tipo Neil Armstrong che ha appena messo piede sul Pianeta Marte e quasi incredulo pianta la bandierina Ravenna 2019….l’iperbole ci fatto ridere, e anche un po’ sorridere. Stiamo parlando di quella che molti ritengono una Mission impossible, diventare capitale d’Europa nel 2019. Adesso parafrasi lo zio Sam che chiama alla armi e dice “I WANT YOU”… che ti salta in mente?

Il disegno ritrae proprio Neil Armstrong, lui era arrivato sulla luna e già quella sembrava una missione impossibile ma alla fine ci sono riusciti, hanno camminato sulla luna. Il nostro Armstrong è a passeggio sul pianeta Marte, il sogno delle missioni spaziali. Anche per Ravenna il 2019 è un sogno che si vuole realizzare, è una sfida non impossibile. Questa volta però l’astronauta doveva coinvolgere di più, perché in questa occasione la cittadinanza è invitata ad interagire con delle idee, quindi l’astronauta indica proprio chi guarda l’immagine.

Qualcos’altro da confessare?

Sono molto orgoglioso di questi due disegni e della loro onnipresenza nelle strade di Ravenna.

 

Maria Rita Bentini

 

www.graphicjournalism.org
www.politicalcomics.info
www.gianlucacostantini.com
 
prova01_biancoenero-copia

Tags: , ,