Un meeting europeo sulla creatività

RAVENNA 11/9: Il 19 e 20 settembre si parlerà di cultura e creatività in relazione allo sviluppo economico di città di medie dimensioni.

Il 19 e 20 settembre nell’ambito della candidatura a Capitale della Cultura 2019
Un meeting europeo sulla creatività
Si parlerà di cultura e creatività in relazione allo sviluppo economico di città di medie dimensioni

RAVENNA, 11 SETTEMBRE 2014 – S’intitola “Switch on – Costruiamo insieme l’Europa creativa” il convegno internazionale che approfondisce i temi delle politiche di sviluppo per le industrie culturali e creative in città di medie dimensioni, a Ravenna il 19 e 20 settembre: un appuntamento con più di 100 partecipanti provenienti da tutta Europa.

"Kaleidoscopic catwalk”: installazione creata da UNStudio per la città di Shangai intitolata. Foto di Benoit Florençon.

“Kaleidoscopic catwalk”: installazione creata da UNStudio per la città di Shangai intitolata. Foto di Benoit Florençon.

Ospitata nel suggestivo “Palazzo Rasponi dalle Teste” in piazza Kennedy, destinato a diventare “Palazzo dell’Europa”, l’iniziativa è organizzata nell’ambito della candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019, dal Comune di Ravenna in partnership con l’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia e “KEA- European Affairs”: in programma interventi di esperti di fama internazionale, che saranno un importante stimolo per discutere, imparare e scambiarsi esperienze su città e industrie creative, mescolando sessioni teoriche a presentazioni di buone pratiche nazionali e internazionali da prendere come esempio.

L’apertura dei lavori, venerdì 19 settembre, dopo i saluti degli assessori Ouidad Bakkali e Massimo Cameliani (rispettivamente Cultura e Attività Produttive), sarà affidata a Michiel den Hond, Ambasciatore del Regno dei Paesi Bassi in Italia, cui seguiranno i messaggi di Irina Georgieva Bokova, direttore Generale Unesco, dell’eurodeputato Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura di Strasburgo, e di Philippe Kern, fondatore e direttore di KEA. Caroline Bos, architetto e urbanista olandese, cofondatrice di UNstudio, terrà un keynote speech dal titolo: “Really Creative – connective culture & commerce in the contemporary city”.

I lavori saranno poi strutturati in tre temi che sono anche i nodi cardine della Candidatura di Ravenna: “Arte e cultura in relazione allo sviluppo urbano e portuale”, con esempi da Amburgo e Italia, moderato da Pippo Ciorra (senior curator MAXXI Architettura di Roma); “Arte e cultura in rapporto a sviluppo economico e innovazione”, moderato da Fabrizio Binacchi (Direttore della sede Rai dell’Emilia-Romagna), con esperienze da Eindhoven (Paesi Bassi), Tartu (Estonia), Lille (Francia) e Finlandia; “Arte e Cultura in rapporto all’internazionalizzazione e all’attrattività delle città” (sabato mattina), con testimonianze da Graz (Austria), Saint-Etienne (Francia)  e Italia, moderato da Edoardo Colombo, esperto di turismo digitale e membro del TDLAB MiBact.

A seguire, Cristina Loglio, Presidente del tavolo tecnico del Ministero per i Beni culturali “Programma Europa Creativa” presenterà le opportunità di finanziamento europeo per la cultura.

Tutti gli interventi saranno sintetizzati in uno scribing, un grande disegno creato in tempo reale dal fumettista e illustratore Gianluca Costantini.

Le conclusioni saranno affidate a Philippe Kern (KEA) e Nadia Carboni (project manager Ravenna2019), cui seguiranno i saluti del sindaco di Ravenna Fabrizio Matteucci.

Qui il programma completo e aggiornato: http://www.ravenna2019.eu/switch-on/

L’evento è realizzato con la collaborazione di: Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi in Italia, Micoperi srl e CNA Ravenna.
L’iscrizione ai lavori è gratuita, a posti limitati e va effettuata su eventbrite.it