Repubblica si mette in mostra

RAVENNA 2/10: Riprodotte in Piazza del Popolo alcune prime pagine del quotidiano fondato da Scalfari

Riprodotte in Piazza del Popolo alcune prime pagine del quotidiano fondato da Scalfari
Repubblica si mette in mostra
Da domani a venerdì 10, in occasione della tappa di “RNext” dedicata a Ravenna2019

RAVENNA, 2 OTTOBRE 2014 – Le prime pagine che hanno fatto la storia di Repubblica saranno in mostra da domani, venerdì 3, fino al 10 ottobre in piazza del Popolo: l’iniziativa del quotidiano fondato da Eugenio Scalfari è in preparazione alla tappa ravennate di “Rnext – La Repubblica degli Innovatori”, il ciclo di convegni itineranti organizzato dallo stesso gruppo editoriale sui temi dell’innovazione e del futuro. La prossima puntata è dedicata alla candidatura di Ravenna a Capitale Europea della Cultura per il 2019, ed è in programma all’Almagià venerdì 10.

I pannelli che riproducono alcune delle prime pagine del giornale, saranno installati in piazza, quindi visitabili gratuitamente e senza limiti d’orario: “Prima pagina”, questo il titolo dell’esposizione, sarà un modo per ripercorrere anche 38 anni di storia dell’Italia e del mondo, oltre che del giornale.

Scrive il direttore Ezio Mauro presentando l’allestimento: « La prima pagina è semplicemente il giornale. Raduna le notizie più importanti della giornata, crea una gerarchia tra gli eventi, organizza i commenti, segnala i reportage, le inchieste o i servizi esclusivi, sceglie la fotografia che colpirà il lettore in edicola, catturando la sua attenzione, risvegliando un’emozione, innescando un pensiero e una riflessione. È la copertina del giornale, il suo marchio e la sua immagine. È anche la porta d’ingresso nel quotidiano, la vetrina di ciò che troveremo nelle pagine interne, l’annuncio e il lancio di un’operazione culturale e informativa che raccoglie ogni giorno il lavoro di centinaia di professionisti, al servizio del lettore e del suo diritto di conoscere e sapere. In più, è un criterio di interpretazione della realtà, un modo di guardare il Paese e il mondo, di sceglierlo ogni volta attraverso le notizie e i personaggi che definiscono la giornata, la fase che stiamo vivendo. Attraverso il lavoro dell’art director e dei grafici, è anche un disegno in movimento della realtà, la forma del quotidiano, l’estetica ragionata degli avvenimenti. Tutto questo, fatto di carta e d’inchiostro: più qualche buona idea, qualche valida ragione, la coscienza di un lavoro che dura un giorno soltanto, ma ogni giorno aiuta il lettore a diventare cittadino. »

Il programma ravennate di “RNext” è consultabile all’indirizzo www.repubblica.it/next