Anna Spizuoco – il Resto del Carlino, 5/11/14

43850

La capitale della cura

Noi, lo hanno riconosciuto gli altri, non siamo la capitale europea della cultura, e va bene, però…

Però: la città pulita, l’orgoglio ed il rispetto delle nostre memorie storiche ed artistiche (mausolei, chiese, strade, eccetera, eccetera), l’educazione civica, l’utilizzo del denaro pubblico, l’utilizzo delle superfici pubbliche possono fare di noi, se lo vogliamo, la capitale della cura. […]”